Il matrimonio di Rosa

matrimonio rosa

Titolo originale: La boda de Rosa

Si chiama sologamia, ovvero la scelta di sposarsi con se stessi. Per Rosa protagonista del nono lungo di finzione dell'attrice e regista madrilena Iciair Bollain, la sologamia è una scelta di vita precisa, un capitolo nuovo, una dichiarazione d'amore per se stessa, ma rivolta alle orecchie da mercante di amici e parenti. I quali, abituati a contare su Rosa per ogni necessità, non si accorgono che per occuparsi della sartoria di famiglia, delle paturnie dei suoi due fratelli, della figlia con gemellini a carico, dei nipotini e pure del padre con qualche acciacco, la donna ha perso qualsiasi contatto con se stessa, in una frenetica corsa senza traguardo simboleggiata dall'iniziale sequenza onirica. Rosa, allora, per una volta sceglie se stessa si sposerà senza nessuno al suo fianco sull'altare, per lo sbigottimento di tutti gli invitati. Tra l'annuncio e il matrimonio sta una commedia degli equivoci garbata e brillante, che a partire dall'inattesa frattura esistenziale di Rosa rivela un'intera famiglia sull'orlo di una crisi di nervi, dimostrando che normalità e maturità sono concetti sfuggenti e spesso avvolti in strati di ipocrisia e timori.

Link IMDB