Le sorelle Macaluso

macaluso

Cinque sorelle nelle diverse età della vita: l'intensità straziante del dolore, ma anche quella dell'amore, che tra loro è stato totale e viscerale, sfiorando talvolta l'odio, sfociando nell'amarezza di eterni ritorni a un trauma del passato e all'interno di quella casa con annessa piccionaia, nella quale allevavano i colombi che da giovani affittavano per feste e matrimoni, garantendosi la sopravvivenza. Una casa che, con la sua accozzaglia di kitsch e di ricordi, di colori, umori, abiti, carillon, libri, disordine e calore, piatti del servizio buono, un buco nel muro che guarda verso il mare e piccioni sfumati di rosa (che possono volar via, tanto sono addestrati a tornare), è la sesta protagonista del film, un abbraccio che ti consola o ti stritola. Una casa che, quando resta vuota, con le pareti segnate dagli oggetti che le avevano occupate, ti spezza il cuore. Gran bel film, un film montatissimo, claustrofobico ma tutt'altro che teatrale, solare e mortuario, affettuoso e rabbioso. Un mélo caldo e sfrangiato, nel quale passano cinque vite come un razzo. Come le vite vere.

La proiezione di mercoledì 14 sarà seguita dall'incontro con l'attrice Eleonora De Luca

Link IMDB